Escursione impegnativa per provare ” La piacevole fatica del ciclista”

Dolci pendii per raggiungere Savigno dove faremo la pausa caffè davanti al monumento al ciclista.
Affronteremo quindi la salita per Monteombraro con sosta alla fontana e breve visita al borgo antico quindi direzione Zocca, dove faremo la pausa pranzo ( al sacco, ma chi lo desidera può prendere le tigelle da asporto, farcite con pesto alla modenese o salumi o formaggi)
Dopo il pranzo una lunga discesa ci porterà a Guiglia, un borgo che custodisce il castello dei Montecuccoli; poi scenderemo a Castello di Serravalle, altro gradevole borgo ben conservato, quindi rientreremo a Bologna
Ritrovo piazza Maggiore ore 7,45 con partenza alle ore 8
Lunghezza del percorso: Km. 110
Difficoltà: 5/5
Tipo di fondo: asfalto ( solo 1 km.su strada bianca)
Tipo di bici: tutte purché in ottimo stato
Pranzo: al sacco, o chi lo desidera le tigelle da asporto di Zocca (consigliate!)

Prescrizioni specifiche:  lucchetto, luci anteriori e posteriori, acqua, kit per le riparazioni, camera d’aria della misura giusta per la propria bici, mascherina, gel antibatterico.

Posti disponibili 20
Per informazioni e prenotazioni
3393767841

Assicurazione: per i soci 1€, per i non soci alla loro prima escursione 3€ per copertura infortuni e R.C. Per facilitare la raccolta portare somme spicciole.

In  questo momento delicato è fondamentale la collaborazione di tutti, affinché le nostre attività possano svolgersi nel rispetto delle norme di sicurezza.
Pertanto in fase di registrazione prima della partenza delle passeggiate o delle escursioni, si chiede di dichiarare di non avere febbre o sintomi riconducibili al COVID-19 e di firmare per presa visione la seguente autocertificazione COVID che ognuno di noi può portare già compilata.
Bisogna essere autonomi per quanto riguarda i dispositivi di sicurezza: porta con te mascherina e disinfettante per le mani.
Prima della partenza e durante le soste va mantenuta la distanza di almeno un metro tra i partecipanti. Mentre si va in bici aumentare la distanza di sicurezza ad almeno 2 metri. Tutti, a parte i congiunti, sono tenuti a rispettare le distanze per non creare assembramenti.
La mascherina va indossata a coprire bocca e naso quando non si sta pedalando o mangiando e la distanza di sicurezza va mantenuta sempre, a meno di situazioni di emergenza.
Sono vietati scambi di attrezzature, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.