Sabato 11 maggio dalle ore 10 alle 13 sarà possibile accedere alla Rocca di Santa Maria a Serramazzoni e alla relativa visita guidata. Le visite di gruppo danno diritto a 20 punti ai partecipanti al Circuito dei Santuari dell’Emilia-Romagna.

Da fine aprile a fine ottobre 356 santuari mariani raggiungibili a piedi o in bicicletta o handbike

Da fine aprile a fine ottobre sono 356 i santuari mariani in regione, 80 nel territorio della città metropolitana di Bologna, da raggiungere a piedi, in bicicletta o con handbike con percorso libero all’interno della manifestazione il Circuito dei Santuari dell’Emilia-Romagna promossa dalla omonima associazione. 

Nato per promuovere e valorizzare l’Appennino, in particolare i Santuari mariani e i luoghi dove sono stati costruiti, il Circuito prevede la conquista di diversi brevetti e di diverse classifiche, da quest’anno una riservata anche ai paratleti della handbike, in base al numero dei Santuari raggiunti.
Ogni brevetto è costituito da dodici Santuari. La conquista del Brevetto assicura un punteggio bonus, mentre ogni Santuario, anche fuori dai Brevetti, assicura un punto.
Chi conquista più punti tra maggio e fine ottobre vince la classifica a punti differenziata nelle varie categorie presenti.
L’iscrizione alla manifestazione è completamente gratuita.

Per il 2024 ogni provincia della regione avrà il suo brevetto, ad eccezione di Bologna che con i suoi quasi 80 Santuari, avrà disegnati tre Brevetti.
I Santuari potranno essere conquistati con qualsiasi tipo di bicicletta, da quest’anno anche con la Hand Bike, cosi da aprire le porte dei Santuari a chi è riuscito a oltrepassare dei limiti che fino a qualche decennio fa sembravano insuperabili.
Oltre che con qualsiasi bicicletta da quest’anno si potranno conquistare i Santuari anche a piedi, aprendo il Circuito al Trekking. Chi vorrà potrà arrivare alla meta designata non solo in bicicletta, ma anche camminando sulle nostre splendide montagne.
In più ci saranno cinque brevetti tematici: il Brevetto della Via Emilia, dodici Santuari dislocati lungo l’antica via romana; Il Brevetto Altissimo, costituito dai 12 Santuari più’ alti presenti nella regione; il Brevetto Pianissimo, costituito al contrario dai 12 Santuari più’ bassi dislocati nella pianura padana; il Brevetto Arboreo, costituito da 12 Santuari la cui denominazione prende il nome da un albero, esempio Madonna del Faggio; il Brevetto Borghi, 12 Borghi nelle vicinanze di 12 Santuari ma che con quest’ultimi non hanno niente a che fare.

Qui le informazioni per il regolamento e le modalità di partecipazione